Interscambi giovanili P.A.T. 2017

logomondotrentinoPer i giovani di origine trentina residenti all’estero:
il viaggio in Trentino rappresenta la scoperta o riscoperta delle proprie radici, delle tradizioni e dei valori trasmessi dagli avi emigrati. È anche l’opportunità per conoscere il Trentino di oggi, incontrare la sua gente, confrontarsi con la comunità, verificare come siano strutturate le attuali realtà sociali ed economiche.

Per i giovani residenti in provincia di Trento:
che vivranno un’esperienza di soggiorno presso una famiglia trentina all’estero non si tratterà ad esempio solo di scoprire come si vive in quel determinato Paese estero. Significherà anche capire meglio, attraverso la testimonianza autentica degli emigrati trentini con cui entreranno in contatto, quale possa essere stato il percorso del fenomeno migratorio trentino ed italiano in quel Paese.

Per tutti i partecipanti:
particolarmente significativo potrà essere il confronto con valori, modelli di vita ed aspettative dei coetanei, che diverranno i referenti con cui potranno svilupparsi e consolidarsi rapporti di conoscenza, fiducia ed amicizia.

 

Destinatari:

  • Giovani di origine trentina residenti all’estero e giovani residenti in Trentino
  • Età compresa tra 18 e 35 anni alla data di presentazione della domanda

In relazione alle domande di partecipazione pervenute, nelle varie edizioni sono stati fino ad ora coinvolti giovani oriundi trentini provenienti da Argentina, Brasile, Cile, Uruguay, Paraguay, Colombia, Perù, Venezuela, Guatemala, Messico, Stati Uniti, Canada, Australia e Sudafrica.

Le aree di riferimento dei partner residenti in Trentino sono fino ad ora state le seguenti: Trento, Lavis, Piana Rotaliana, Altopiano della Paganella, Alta e Bassa Valsugana, Val di Non, Val di Sole, Alto Garda e Ledro, Valle dei Laghi, Altopiano della Vigolana, Val Rendena, Valli Giudicarie, Primiero, Val di Fiemme, Vallagarina.

 

OSPITALITA’

La formula del programma prevede l’ospitalità reciproca presso le famiglie dei partecipanti. Il periodo di ospitalità ha una durata di 3 settimane e ciascun interscambio avviene in due distinte fasi temporali:

Prima fase soggiorno in Trentino
3 settimane nel mesi di luglio
il periodo viene definito della Struttura provinciale competente
Seconda fase soggiorno all’estero
3 settimane in un periodo a scelta (entro l’anno successivo alla prima fase)
il periodo viene concordato tra i due partner, con la supervisione della Struttura provinciale competente

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA

Scadenza
Per la presentazione della candidatura il modulo dovrà pervenire alla Struttura provinciale competente, nel periodo compreso tra il 1 gennaio ed il 28 febbraio dell’anno di riferimento, secondo le modalità sopraindicate.

Criteri di accoglimento
nell’esaminare le domande pervenute si avrà cura di assicurare una presenza omogenea dei giovani oriundi trentini e dei giovani residenti in Trentino, fra Paesi e all’interno dei singoli Paesi e, rispettivamente, del territorio provinciale.
Nei limiti dello stanziamento di bilancio annuale sono ammessi fino a 44 giovani per ciascuna edizione (22 partner residenti all’estero e 22 partner residenti in Trentino).
Per ciascuna edizione sarà considerata una unica candidatura per nucleo familiare, in subordine alle altre se fratelli o sorelle della medesima famiglia hanno già partecipato in passato.
A seguito dell’esame delle candidature pervenute entro i termini stabiliti, l’elenco contenente i nominativi dei 44 candidati ammessi all’edizione di riferimento sarà pubblicato su questo sito a partire dal 1 aprile del medesimo anno.
In caso di esclusione, la candidatura potrà essere ripresentata nell’anno successivo.

> Maggiori informazioni e modulo richiesta di partecipazione <

Il tuo lavoro!

Il mondo del lavoro oggi è un campo minato: bisogna sapersi orientare bene e sudare fin dai banchi di scuola. Ma non è finita qui: la crisi, i mille contratti precari e gli stage senza sbocchi  concreti, lo sappiamo bene, complicano le cose. Così può diventare un miraggio veder finalmente riconosciute le proprie competenze e garantite una serie di tutele minime.
Le imprese difficili però non devono spaventare. La comunità iltuolavoro vuole essere un aiuto in questa sfida: è un progetto collettivo, un’occasione per condividere le esperienze, belle o brutte che siano, di giovani come te.

Questo progetto di condivisione on line, inizia con un contest con particolare attenzione agli under 35.

Al termine del contest (premio di 2.350 euro per le migliori quattro “storie dei luoghi attraverso il racconto del lavoro (che vedi e che non vedi, ma sai che c’è)) lo stesso spazio virtuale verrà dedicato ad ogni tipo di storia sul lavoro, per raccogliere idee, sogni e paure. Oggi CGIL del Trentino con Media Civici hanno pensato ad una Rivista su piattaforma per la raccolta e lettura delle storie di lavoro.

Per scrivere la tua storia, effettua la registrazione sulla piattaforma e potrai creare un profilo, caricare le tue storie e chiedere che siano pubblicate sulla Rivista Iltuolavoro. Sarà uno spazio comune nel quale confrontarsi!

Festival della gioventù dell’Euregio!

Anche il 2017 vede la realizzazione del FESTIVAL DELLA GIOVENTU’ DELL’EUREGIO – Euregio Jugendfestival, un progetto dedicato alle giovani ed ai giovani dai 16 ai 19 anni, organizzato dall’ufficio GECT Euregio con sede a Bolzano, in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, la Provincia autonoma di Bolzano ed il Land Tirol.

Il titolo del Festival di quest’anno è “Costruire insieme l’Euregio – Die Europaregion gemeinsam bauen”.
I cento giovani provenienti dal Trentino, Alto-Adige/Südtirol e Tirolo, suddivisi in piccoli gruppi ed accompagnati da esperti, affronteranno, a livello bilingue, quattro interessanti temi sul futuro come “Libertà e confini dell’Euregio”, “Studiare nell’Euregio”, “Informazione/comunicazione/media nell’Euregio”, ”Economia e lavoro nell’Euregio”, “Lingua e tradizione”, “Mobilità per studenti e partenariati scolastici”.

La nuova edizione del festival della gioventù si realizzerà dal 5 all’8 aprile 2017, in forma itinerante: si partirà da Andalo (Trentino), sosta a Bressanone (Alto-Adige) e si concluderà a Telfs (Tirolo), come da programma allegato.
Per ognuno dei territori verranno selezionati circa 30 giovani: per le ragazze ed i ragazzi dai 16 ai 19 anni dei piani giovani della Provincia di Trento ci sono a disposizione 15 posti (15 sono destinati alle ragazze ed ai ragazzi della consulta provinciale). Le iscrizioni dovranno essere inoltrate via e-mail direttamente dalle ragazze e dai ragazzi interessati all’indirizzo info@europaregion.info entro giovedì 23 febbraio 2017, utilizzando la scheda visualizzabile al link sottostante.

La partecipazione è gratuita.

In.Gio.Co – Innovatori,Giovani e competenti

In.Gio.Co. (Innovatori, Giovani e Competenti) è un progetto che si pone l’obiettivo di favorire il miglioramento delle proposte formulate dai giovani trentini in risposta ai programmi pubblici in materia di politiche giovanili innovative. Non si tratta di un percorso orientato al miglioramento della progettazione in senso tecnico quanto
del tentativo di abilitare i partecipanti all’essere – in relazione al contesto complesso che li circonda – attori e protagonisti del cambiamento (change makers).

L’esigenza nasce in prima battuta per contribuire alla qualificazione delle capacità di analisi, di visione e di progettazione del gruppo di RTO dei PGZ e PGA del Trentino, ma l’auspicio è di intercettare un pubblico più ampio e pronto a intraprendere un percorso capacitante. Il limite massimo di partecipanti è fissato nel numero di 50 persone, selezionate tramite una call (maggiori info: 2016_ingioco).

 

Gli appuntamenti previsti sono:

  • giovedì 23 febbraio, Impact Hub Trentino Trento, “Sono buona perché mi disegnano così”: una rilettura dei casi studio su buone pratiche di politiche giovanili e culturali in Italia e in Europa, Federico Zappini e Flaviano Zandonai
  • sabato 11 marzo, centro giovani Kairos Pergine, “Con lo stesso metro”: criteri comuni per valutare le idee progettuali, Federico Zappini
  • sabato 25 marzo, centro giovani Cantiere 26 Arco, “Manuale per giovani policy maker”: nuovi approcci alla progettazione, Francesca Santaniello
  • L’8 aprile, a Trento a Impact Hub Trentino, ci sarà un ultimo incontro di restituzione del lavoro svolto.

Prossimo incontro di Tavolo!

Il prossimo incontro del Tavolo giovani destra Adige si terrà GIOVEDI’ 15 DICEMBRE
(luogo e ora saranno comunicato prossimamente con la convocazione ed OdG).

Lo spostamento dell’incontro (che era previsto per lunedì 28 novembre) è dovuto principalmente dalla richiesta diffusa dei progettisti di avere qualche tempo in più per completare il proprio lavoro. Di conseguenza la nuova scadenza per presentare i progetti ultimati è fissata per DOMENICA 4 DICEMBRE.

publicmeeting
Chiediamo inoltre a chi fosse disponibile di segnalare la propria candidatura a far parte della commissione di valutazione dei progetti. Questa si riunirà una o due volte nella settimana che va dal 5 al 12 dicembre e produrrà una graduatoria, preparatoria ai lavori del Tavolo del 15 dicembre.

Secondo il nostro regolamento la commissione dovrà essere così composta:

  • uno dei rappresentanti politici dei comuni coinvolti nel Piano;
  • un rappresentante per ogni comune coinvolto nel Piano, prioritariamente tra chi non fa parte di realtà che hanno presentato progetti e in secondo ordine tra tutti i partecipanti al tavolo;
  • il referente tecnico organizzativo, senza diritto di voto.

A presto!

Lo Staff del Tavolo.

Mini-Expo

Per un’intera giornata la vecchia scuola elementare di Isera verrà allestita per ospitare l’evento denominato mini-EXPO. Riprendendo il concetto generale dell’Esposizione Universale che l’Italia ha ospitato nel 2015 a Milano, si vuole offrire la possibilità di assaggiare i piatti del mondo cucinati dai diretti interessati e di conoscere le tradizioni gastronomiche e culturali di alcuni Paesi.

15135933_529103903961252_9212987926876069426_n

Mini EXPO non sarà però soltanto cucina! Artisti e gruppi musicali faranno da sfondo all’iniziativa proponendo le musiche tipiche dei Paesi ospitati; verranno inoltre allestiti spazi interni alla scuola dove espositori e associazioni prenderanno parte con i propri stand. Si parlerà di come il viaggio,in tutte le sue forme, ci faccia scoprire nuove realtà e di come ci avvicini a conoscere nuove culture e nuove persone. Si parlerà di come il sapore del cibo ci avvicini a popolazioni diverse e di come la musica ci faccia muovere nel mondo!

Tutti invitati quindi per domenica 18 dicembre dalle ore 9.00 alle 23.00 presso la vecchia scuola elementare di Isera!

Per tenerti aggiornato segui l’evento su Facebook!

 

Scenari di confine

Dopo una prima serie di incontri che si è svolta sul territorio della destra Adige in primavera, l’associazione Social Catena in collaborazione con Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa torna a proporre degli incontri per dialogare sul tema del confine (progetto presentato nell’ambito del Pog 2016). “Scenari di confine” si propone come una serie di 3 incontri nella forma di caffè letterari che, con l’aiuto di giornalisti esperti, affrontino alcune tra le più scottanti questioni geopolitiche internazionali, con un’attenzione particolare al tema del “confine” e alle sue numerose possibili declinazioni.

Riportiamo qui di seguito un breve spunto di riflessione come introduzione al ciclo di incontri a cui segue il programma dettagliato di ogni singolo appuntamento.

“Viviamo in un periodo storico dove gli equilibri governativi e pacifici di molti Stati sono compromessi, trascinandoci in un clima di paura, dove i diritti dell’uomo sono, sempre più spesso, messi in secondo piano e quei trattati internazionali, capisaldi dell’Unione Europea e del principio di fratellanza tra popoli, diventano sempre più fragili.
Situazioni come Russia-Ucraina, Turchia e popolo curdo e le sempre più ardue tratte migratorie non possono essere semplici notizie trattate con superficialità e viste con occhio distante, come se non ci riguardassero in prima persona. Molto spesso il modo in cui vengono affrontati questi temi dai principali media e all’interno del mondo giovanile è superficiale e poco chiaro, impedendo una visione reale dei fatti in modo oggettivo, chiaro e dettagliato.”

▷ PRIMO INCONTRO – Giovedì 10 novembre 2016
Serendipitybistrot – Rovereto, Via Parteli 19/A – ore 18.30

 > “La Turchia e le tentazioni autoritarie: dalla questione curda al tentato golpe” <

La situazione in Turchia è drammatica, nel suo sud-est di fatto si combatte tra esercito e fazioni curde e il paese rimane sotto stato d’emergenza dopo il tentato golpe dello scorso luglio. Se ne parlerà in modo originale, tra una performance musicale e la presentazione di alcune scrittrici e scrittori che si sono occupati di Turchia con:

• Fazila Mat, giornalista esperta di Turchia, OBC Transeuropa
• Serhat Akbal, musicista e cantante curdo
• Giorgio Gizzi, Libreria Arcadia

Modera:
• Davide Sighele, OBC Transeuropa

▷ PROSSIMI INCONTRI

▷ 17/11 – Loco’s bar – Rovereto, Via Valbusa Grande 7 –

> “L’Europa e la crisi dei rifugiati: rotta balcanica e rotta mediterranea a confronto” <

Proiezione documentario di Paolo Martino “Just about my fingers. Storie di confini e impronte digitali” segue discussione con l’autore:

•Paolo Martino, giornalista freelance, videomaker e documentarista; collaboratore di OBC Transeuropa

▷ 24/11 – Serendipitybistrot – Rovereto, Via Parteli 19/A –

> “La guerra in Ucraina: storia, attualità, letteratura” <

Incontro con:

•Danilo Elia, giornalista freelance, collaboratore di OBC Transeuropa

•Roberto Keller, editore
Per rimanere sempre aggiornati seguite le pagine Fb:
Social Catena
Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa

2° Incontro Tavolo giovani destra Adige (Pog 2017)

Il secondo incontro del tavolo giovani destra Adige si svolgerà MARTEDì 25 ottobre 2016 alle ore 20.30 presso il Comune di Villa Lagarina

L’ordine del giorno sarà il seguente:

– presentazione delle schede idea raccolte per il POG 2017 (scadenza invio 22/10)
– presa visione delle nuove proposte grafiche e sito web del Tavolo

*Ricordiamo l’importanza del momento e preghiamo tutti i progettisti di preparare una breve (5 minuti) presentazione da mostrare a tutti i presenti.

A presto!

Lo STAFF del TAVOLO