Prospettive 2.0: la storia fatta con i SE e con i MA…

Facciamo un gioco: costruiamo un mondo diverso con i nostri SE e i nostri MA. Cosa ci resta? Cosa perdiamo e cosa ci guadagniamo? Scopriamolo insieme…riscopriamo ciò che ci circonda. Tre serate di tavola rotonda in giro per la Destra Adige per annodare e slegare i fili della nostra contemporaneità!

PROSPETTIVE-copertina

— SABATO 25 NOVEMBRE — ORE 20.30
*DIVINITÀ EGIZIE, E SE FOSSERO STATE ENTITÀ CONCRETE?*
Qual è il confine tra mito e realtà? Un viaggio entusiasmante nell’ astronomia egizia con il Dott. Massimo Barbetta per scoprire alcune delle conoscenze avanzate che gli antichi egizi possedevano e indagare nuove sconvolgenti ipotesi che se provate ci obbligherebbero a riscrivere i libri di storia.
Seguirà BUFFET a tema!

Presso SALA DELLA VIGNA – PIAZZA M. SPRINGA (NOMI)

— MARTEDI’ 5 DICEMBRE — ORE 20.30
*BERNARDINA FLORIANI E SIBILLA LODRON: UNA STORIA DI AMICIZIA*
In che modo il periodo della caccia alle streghe ha influito sulla realtà lagarina? La Prof.ssa Cristina Andreolli ci aiuterà ad esplorare alcuni eventi salienti del XVII secolo avvenuti in Destra Adige narando l’incredibile storia della famiglia Lodron e di Giovanna Maria della Croce.
Seguirà BUFFET a tema!

Presso PALAZZO COMUNALE LODRON – VIA CONTI LODRON,
14 (NOGAREDO)

Progetto promosso e organizzato da “Gruppo giovani Isera” 

Convocazione Tavolo giovani > 27.04.17

E’ convocato un incontro di Tavolo per GIOVEDI’ 27/04 ore 20.30, presso il Comune di Villa Lagarina, Sala Consiglio.

L’ordine del giorno prevede:
– Stato del POG 2017;
– Selezione progetti per Piani a Strati e POP (vedi sotto);
– Proposte per eventi formativi per associazioni giovanili e del Tavolo;
– Varie ed eventuali

 

  • Per quanto riguarda “POP”:

Come alcuni di voi già sapranno, è stato avviato POP – Piattaforma Operativa Progetti, un’azione finalizzata a sostenere alcuni progetti dei Piani Giovani di Zona e Piani d’Ambito che hanno dimostrato di avere le carte giuste per fare un passo in più: sono sostenibili da un punto di vista sociale, economico ed ambientale, sono in grado di coinvolgere sul proprio territorio soggetti diversi e in modo innovativo, hanno il potenziale per generare risultati e impatti positivi.

POP è un’azione di accompagnamento finalizzata a sostenerne l’evoluzione verso una forma più stabile e duratura, che permetta di valorizzare gli elementi innovativi sperimentati e la capacità di generare un impatto positivo.Si tratta di un’azione sperimentale e solo un numero limitato di progetti (e quindi di giovani) potrà essere coinvolto. Pensiamo che la scelta dei progetti da sostenere debba essere effettuata, in prima istanza, dai Tavoli del Confronto e della Proposta.

A questo link – https://youtu.be/DEX909YgDPM  – trovate un breve video informativo rispetto a obiettivi e azioni previste da POP e, in particolare, sul Vostro fondamentale ruolo.

Vi ricordiamo che ogni Tavolo potrà segnalare al massimo due progetti tra quelli realizzati nei rispettivi POG 2015 e 2016, comunicandoli entro il 30 Aprile 2017, inviando a pop@trentinosocialtank.it una copia del verbale della riunione dedicata e le schede di valutazione dei progetti segnalati.

  • Per quanto riguada Piani a Strati:

All’interno del percorso formativo promosso nel 2016 dall’incarico speciale per le Politiche Giovanili, è stato realizzato Piani a Strati, un evento importante che ha raccontato 10 anni di Politiche Giovanili attraverso 30 progetti provenienti dai Piani di Zona e d’Ambito del Trentino.

Il risultato è stato un momento coinvolgente che ha generato collaborazioni, scambi e riflessioni.
Visti i risultati della prima edizione, quest’anno Piani a Strati vorrebbe diventare il momento culmine di un percorso condiviso che parte da ogni territorio, il frutto del lavoro realizzato tra Tavoli, RTO, progettisti e PAT.
Per vedere i progetti presentati a Piani a strati nel 2016 collegati a : bit.ly/pianiastrati

Per la realizzazione di Piani a Strati 2017 chiediamo che la definizione dei progetti che rappresenteranno i diversi Piani di Zona sia il risultato di una valutazione dei componenti dei Tavoli,  ai quali chiederemmo di segnalare il progetto maggiormente rappresentativo da portare all’evento previsto per  giugno.

Per realizzare il momento di valutazione condivisa potrebbe essere organizzato un momento unico di esposizioni dei progetti realizzati nel 2016 nel vostro Piano Giovani , una sorta di Piani a Strati locale, magari durante una “classica” riunione del Tavolo oppure in una serata aperta al pubblico.

Ogni Tavolo dovrà segnalare il proprio progetto entro e non oltre il 30 Aprile 2017 ( ai riferimenti organizzativi sotto evidenziati) e successivamente sarà avviato un percorso formativo che vedrà coinvolti i progettisti e/o i referenti delle diverse progettualità selezionate, per preparare l’evento e fornire maggiori competenze comunicative e di promozione. Una opportunità per i giovani in quanto avremo una formazione con esperti della Scuola Holden.

I vostri Referenti tecnici organizzativi sono i vostri, e nostri, validi alleati per organizzare e supportare questa scelta assieme ad altri importanti eventi che abbiamo in cantiere e che intendono intessere una rete densa di relazione fra Politiche giovanili, Tavoli, RTO e territorio.

Crediamo che valorizzare il vostro territorio, e quello che nel territorio avviene, sia importante e necessario.

 

 

Interscambi giovanili P.A.T. 2017

logomondotrentinoPer i giovani di origine trentina residenti all’estero:
il viaggio in Trentino rappresenta la scoperta o riscoperta delle proprie radici, delle tradizioni e dei valori trasmessi dagli avi emigrati. È anche l’opportunità per conoscere il Trentino di oggi, incontrare la sua gente, confrontarsi con la comunità, verificare come siano strutturate le attuali realtà sociali ed economiche.

Per i giovani residenti in provincia di Trento:
che vivranno un’esperienza di soggiorno presso una famiglia trentina all’estero non si tratterà ad esempio solo di scoprire come si vive in quel determinato Paese estero. Significherà anche capire meglio, attraverso la testimonianza autentica degli emigrati trentini con cui entreranno in contatto, quale possa essere stato il percorso del fenomeno migratorio trentino ed italiano in quel Paese.

Per tutti i partecipanti:
particolarmente significativo potrà essere il confronto con valori, modelli di vita ed aspettative dei coetanei, che diverranno i referenti con cui potranno svilupparsi e consolidarsi rapporti di conoscenza, fiducia ed amicizia.

 

Destinatari:

  • Giovani di origine trentina residenti all’estero e giovani residenti in Trentino
  • Età compresa tra 18 e 35 anni alla data di presentazione della domanda

In relazione alle domande di partecipazione pervenute, nelle varie edizioni sono stati fino ad ora coinvolti giovani oriundi trentini provenienti da Argentina, Brasile, Cile, Uruguay, Paraguay, Colombia, Perù, Venezuela, Guatemala, Messico, Stati Uniti, Canada, Australia e Sudafrica.

Le aree di riferimento dei partner residenti in Trentino sono fino ad ora state le seguenti: Trento, Lavis, Piana Rotaliana, Altopiano della Paganella, Alta e Bassa Valsugana, Val di Non, Val di Sole, Alto Garda e Ledro, Valle dei Laghi, Altopiano della Vigolana, Val Rendena, Valli Giudicarie, Primiero, Val di Fiemme, Vallagarina.

 

OSPITALITA’

La formula del programma prevede l’ospitalità reciproca presso le famiglie dei partecipanti. Il periodo di ospitalità ha una durata di 3 settimane e ciascun interscambio avviene in due distinte fasi temporali:

Prima fase soggiorno in Trentino
3 settimane nel mesi di luglio
il periodo viene definito della Struttura provinciale competente
Seconda fase soggiorno all’estero
3 settimane in un periodo a scelta (entro l’anno successivo alla prima fase)
il periodo viene concordato tra i due partner, con la supervisione della Struttura provinciale competente

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA

Scadenza
Per la presentazione della candidatura il modulo dovrà pervenire alla Struttura provinciale competente, nel periodo compreso tra il 1 gennaio ed il 28 febbraio dell’anno di riferimento, secondo le modalità sopraindicate.

Criteri di accoglimento
nell’esaminare le domande pervenute si avrà cura di assicurare una presenza omogenea dei giovani oriundi trentini e dei giovani residenti in Trentino, fra Paesi e all’interno dei singoli Paesi e, rispettivamente, del territorio provinciale.
Nei limiti dello stanziamento di bilancio annuale sono ammessi fino a 44 giovani per ciascuna edizione (22 partner residenti all’estero e 22 partner residenti in Trentino).
Per ciascuna edizione sarà considerata una unica candidatura per nucleo familiare, in subordine alle altre se fratelli o sorelle della medesima famiglia hanno già partecipato in passato.
A seguito dell’esame delle candidature pervenute entro i termini stabiliti, l’elenco contenente i nominativi dei 44 candidati ammessi all’edizione di riferimento sarà pubblicato su questo sito a partire dal 1 aprile del medesimo anno.
In caso di esclusione, la candidatura potrà essere ripresentata nell’anno successivo.

> Maggiori informazioni e modulo richiesta di partecipazione <

In.Gio.Co – Innovatori,Giovani e competenti

In.Gio.Co. (Innovatori, Giovani e Competenti) è un progetto che si pone l’obiettivo di favorire il miglioramento delle proposte formulate dai giovani trentini in risposta ai programmi pubblici in materia di politiche giovanili innovative. Non si tratta di un percorso orientato al miglioramento della progettazione in senso tecnico quanto
del tentativo di abilitare i partecipanti all’essere – in relazione al contesto complesso che li circonda – attori e protagonisti del cambiamento (change makers).

L’esigenza nasce in prima battuta per contribuire alla qualificazione delle capacità di analisi, di visione e di progettazione del gruppo di RTO dei PGZ e PGA del Trentino, ma l’auspicio è di intercettare un pubblico più ampio e pronto a intraprendere un percorso capacitante. Il limite massimo di partecipanti è fissato nel numero di 50 persone, selezionate tramite una call (maggiori info: 2016_ingioco).

 

Gli appuntamenti previsti sono:

  • giovedì 23 febbraio, Impact Hub Trentino Trento, “Sono buona perché mi disegnano così”: una rilettura dei casi studio su buone pratiche di politiche giovanili e culturali in Italia e in Europa, Federico Zappini e Flaviano Zandonai
  • sabato 11 marzo, centro giovani Kairos Pergine, “Con lo stesso metro”: criteri comuni per valutare le idee progettuali, Federico Zappini
  • sabato 25 marzo, centro giovani Cantiere 26 Arco, “Manuale per giovani policy maker”: nuovi approcci alla progettazione, Francesca Santaniello
  • L’8 aprile, a Trento a Impact Hub Trentino, ci sarà un ultimo incontro di restituzione del lavoro svolto.